HAPPYBEERDAY FOGLIE D’ERBA 2024

13 E 14 LUGLIO 2024

Happy Beerday 2024

C’è una nuova Ciclabile tra le Dolomiti Friulane, di un’eccelsa fattura che ben lascia ammirare tra dolci salite ed adrenaliniche pendenze boschi, squarci, rocce e fiumi: il magnifico ambiente che quotidianamente accarezza i nostri sensi, il nostro reale benessere. Essa unisce i paesi limitrofi di Forni di Sopra e Forni di Sotto nell’Alta Val Tagliamento e noi tutti non vediamo l’ora venga definitivamente completata ed arricchita dei vari servizi ed orpelli che merita e necessita. Questo sarà il nostro sedicesimo anniversario e da bravi adolescenti idealisti abbiamo immaginato un “simbolo”, una “immagine” che possa tessere un quache filo tra le nostre dolci salite ed adrenaliniche pendenze di questi anni entusiasmanti. E proprio perché siamo, appunto, eterni adolescenti idealisti e non possiamo che guardare a questo grigio presente con disincanto, sempre contrastato istinto a rabbia e rassegnazione puntualmente spazzato via da un sorriso di ottimismo a lenire l’evidente preoccupazione, abbiamo pensato ad una piccola-grande storia, poco conosciuta e poco tramandata sino a qualche tempo fa: la piccola-grande storia di un Grandissimo Campione che ha contribuito a dar lustro vivissimo allo Sport italiano in un’epoca infinitamente più dura e terrificante, più arida di speranza, difficile e brutalmente pericolosa rispetto a quella che ci troviamo a condividere: un’epoca che dovrebbe insegnare, coi propri tetri ed innumerevoli esempi, a non scivolare mai più lungo simili, spaventosi ed ingannevoli piani inclinati. Ebbene, Gino Bartali, celebre appunto per essere stato un grandissimo ciclista e co-protagonista della leggendaria rivalità con l’altro Mostro Sacro del pedale di allora Fausto Coppi, fece anche immensamente 1di più: dopo aver vinto il Tour de France nel ’38 ed aver all’improvviso visto cambiare drasticamente e drammaticamente le sorti dell’Europa intera, divenne un Corriere della Resistenza: nascondendo nei tubolari delle proprie biciclette documenti, fototessere e certificati falsificati a favore di persone di origine ebraica condannate all’orrenda sorte che purtroppo ben conosciamo, percorse centinaia di chilometri al giorno contribuendo così ad aiutare l’espatrio di centinaia di persone la cui sorte sarebbe probabilmente stata assai più impervia. Dopo la fine della guerra non narrò nulla di quelle sue incredibili gesta e rivinse il Tour nel ’48. Bhe’, brividi e riconoscenza infinita.

Da questo preambolo, il pensiero ad una sorta di gara ciclistica, con il nostro Corvetto iscritto col numero 16 che in modo goliardico reintegra i liquidi con una bella pinta di Birra Artigianale Italiana Indipendente, mentre scorge sull’asfalto la scritta d’incitamento “W GINO”, che il grande Bartali avrà scorto decine e decine di volte lungo quelle sue strade che a definire impervie ci vergognamo quasi e che non vuole certo celebrare il nostro adolescente birraio idealista ma collega in qualche modo questa storia ispiratrice e consolatrice al nostro Happy Beerday 2024.

Un grazie eterno a Gino Bartali per quelle gesta, alla nostra Nataly per l’idea originaria ed al grafico del nostro cuore Dany Pascolini per le consuete abilità, pazienza e celerità nell’intercettare ed interpretare le nostre idee improvvise ed altrettante improvvise variazioni dell’ultima…al nostro di Gino faremo, forse, qualche brindisi solo ed esclusivamente se saprà proporre una “Birra della Festa” all’altezza dell’atmosfera che la vostra presenza ed i nostri monti ci regaleranno. Vi abbracceremo con gioia ad Happy Beerday 2024!!

Condividi sui social

Potresti voler leggere anche:

NUOVO PROGETTO REALIZZATO CON CONTRIBUTO EROGATO DALLA REGIONE F.V.G. | POR FESR 2014-2020 ASSE 2”PROMUOVERE LA COMPETITIVITA’ DELLE P.M.I.” – ATTIVITA’ 2.3.a.2 AREE INTERNE ALTA CARNIA AIUTI AGLI INVESTIMENTI TECNOLOGICI DELE P.M.I. NELL’AREA INTERNA DELL’ALTA CARNIA. PROGETTO: PRODUZIONE, PROMOZIONE E CULTURA BIRRAIA ECOSOSTENIBILE IL PROGETTO PREVEDE L’ACQUISTO DI UN’IMBOTTIGLIATRICE ISOBARICA, DI DUE FERMENTATORI E DI UN ESTRATTORE DI OLII ESSENZIALI IMPORTO RICHIESTO: € 123.600,00 IMPORTO APPROVATO: € 123.350,60 CONTRIBUTO CONCESSO PARI A: € 86.345,42 DATA CONCESSIONE: 23.09.2019

“Contributi ricevuti a ristoro dei danni causati dall’emergenza Covid-19 a favore delle imprese dei settori ricettivo, turistico, commercio, artigianato e dei servizi connessi a tali settori”. Importi: € 3.840,00 (30.07.2020), € 4.608,00 (30.11.2020)